Opportunità di apprendimento

Obiettivo di questo post è riferire sul recente viaggio che ho fatto a Roma, in treno, volendo far visita a mio figlio e alla mostra PAUL KLEE E L’ITALIA.

Come evitare di snaturare questo blog proponendo temi non conformi? Quale è la sfida che mi attende?

La risposta credo stia nella legittimazione dell’argomento in questo mio blog tematico di e-learning.

Per l’occasione ho acquistato online il biglietto di andata e ritorno sul Freccia Argento pomeridiano, che permette di raggiungere direttamente la capitale senza dover ricorrere a un cambio di treno. Seduta  su un posto che ho potuto scegliere, in una carrozza di prima classe, diversamente da quello che è impossibile ottenere nelle carrozze di seconda, ho avuto modo di guardarmi attorno, di ascoltare conversazioni, di trasalire allo squillo di suonerie sempre troppo alte dei cellulari che popolano borse e tasche dei viaggiatori.

Inevitabilmente mi sono trovata a ripensare ai numerosisssimi viaggi che ho fatto in treno nel corso della mia vita, cercando di mettere a fuoco i cambiamenti che nel tempo sono avvenuti; a volte sono stati sostanziali altre irrilevanti.

Mentalmente ho pianificato di esperire, una volta tornata a casa, una duplice ricerca una relativa al treno e l’altra alla mostra, nella convinzione che gli esiti di una mirata ricerca nel web possano sostenere i ricordi con informazioni più precise. Ho pensato anche di condividere in rete il risultato dell’intero processo.

Sinteticamente riferisco sui cambiamenti di nome e sull’insieme di cose che assicurano comodità.  Il treno accelerato è diventato treno locale, poi treno regionale; c’erano il treno diretto, il treno direttissimo diventato espresso; il treno rapido poi denominato espresso. Il livello di comfort ovviamente era diverso per comodità del sedile, rumore, vibrazioni, temperatura, affollamento.Variavano la tipologia di vetture, i servizi offerti e la quantità di fermate effettuate.

Riferisco su altri ricordi qui.

 

Raggiunta la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, per accedere alle sale che ospitano la mostra si attraversa la Sala delle Colonne che  risulta pavimentata da cento lastre di specchio. «Pavimento Specchiante di Pirri è la prima opera del nuovo allestimento della GNAM. [...] L’opera di Pirri, recita un articolo di eArtitude,  può essere analizzata sotto molteplici aspetti (storico, psicologico) e ci porta a riflettere sul significato della frantumazione. Il senso della prima sala è quello di una sala d’orientamento: un luogo di passaggio, di meraviglia, di ingresso al museo».

È visibile nei primi fotogrammi del video .

A mio modo di vedere l’effetto è certamente suggestivo.

Estrapolo da un file docs.google « [... ] La mostra Paul Klee e l’Italia analizza l’influenza della cultura e dei paesaggi del nostro paese sul lavoro dell’artista rapportandosi alle varie fasi della sua biografia artistica dagli inizi al periodo Bauhaus e agli ultimi anni solitari a Berna [...]». Della mostra propongo di seguito un video che fornisce una sintetica ma efficace presentazione, al contempo segnalo che un’esposizione più estesa è disponibile qui.

Paul Klee e l’Italia alla GNAM- di televisum

Si può avere una spiegazione alla parziale delusione che ho riportato dalla visita dalla lettura dell’articolo del Corriere della sera / Roma del 9 ottobre 2012 di cui riporto il titolo dell’articolo  «Paul Klee alla Gnam, una mostra dimezzata. Delle 75 opere annunciate, esposte solo una quarantina. Le aveva promesse il Zentrum di Berna, ma poi ha disdetto».

Debbo tuttavia riconoscere che, sebbene le aspettative fossero altre, la mostra ha per me il merito di aver favorito il mio avvicinamento alla figura del pittore del quale desidero approfondire la conoscenza attraverso la lettura dei suoi diari che a breve troveranno posto sul comodino.

È riuscita la legittimazione dell’argomento? Che ne pensate?

 

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...