# CCK11: prime considerazioni

Alla vigilia dell’avvio della terza edizione del CCK11 ero  impaziente e desiderosa di trarre giovamento e profitto anche da questo corso.

Ho alle spalle il tirocinio del PLENK2010 che è stato  una sfida oltre che un trampolino di lancio. Mi è andata bene forse perché ho affrontato la proposta con quell’ incoscienza che facilita e sostiene il principiante  anche nelle prove più complesse.

Ora che il corso è iniziato mi sono trovata nel panico quando ho aperto la posta elettronica  una marea di «introduzioni» ha fatto bella mostra di sè, travolgendomi. Quasi non ci ho dormito la notte.

La sottoscrizione dell’abbonamento alla newsletter giornaliera non è stata una mossa opportuna così oggi l’ho annullata. Leggerò tutto direttamente sul sito del CCK11.

Parole d’ordine sono: orientarsi per scegliere.

Riporto per stabilire la mia  posizione rispetto all’esistente, come se si trattasse di un segnalibro il punto in cui sono arrivata con la lettura:

1.

Esempio di Link

Stephen Downes , Stephen’s Web , 26 dicembre 2010.
Questo post è ‘link’ un campione.

2.

Introduzioni

Stephen Downes , CCK11 , 16 gennaio 2011.
Ciao e benvenuto al connettivismo e della conoscenza connettiva. Questo post vi dà l’opportunità di presentarsi, e anche per provare a utilizzare il sistema di commenti MOOC.ca.

3.

Feed List CCK11

Autori Vari , MOOC.ca 18 gennaio 2011.
Oggi vi presentiamo il blog CCK11 partecipanti ‘. Ogni giorno, segue la lista nuovi post del blog in CCK11 Daily Newsletter (vedi sotto). È possibile visualizzare l’elenco completo dei blog dei partecipanti sul sito web. […]Nota che puoi anche leggere i messaggi dei partecipanti ‘usando il nostro nuovo gRSShopper Feed Reader (si noti che questo è nuovo di zecca, ancora abbastanza di base, e ancora in fase di aggiornamento). I partecipanti al corso sono invitati a commentare ogni .

4. discussione Darren Hill

5. Siemens segnala l’introduzione di un breve video

6. riflessioni di rebecca

7…

Voglio fare un’ultima osservazione per oggi, riguarda la scelta dell’interfaccia (si dice così ?) davvero essenziale ma elegante: mi piace. Non provo nostalgia per l’immagine che ha caratterizzato la prima pagina di PLENK2010 che di certo conservo nell’archivio, nella mia mente e nel mio cuore e condivido l’idea che ha portato all’abbandono di Moodle quale piazza in cui incontrarsi. Semplicità, essenzialità ma soprattutto eliminazione di ambienti chiusi…

Aria nuova e fresca: il cordone ombelicale è stato reciso!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...