#CCK11 apprendimento del giorno

Attraverso John Mak approdo al post di Lars Was

Esamina un argomento affrontato nel corso della recente sessione Elluminate  in cui si è discusso sulle modalità della valutazione del l’apprendimento in ambito connettivista.

La narrazione del suo modo di procedere e di ragionare mi è d’aiuto,  infatti mentre le vado confrontando con le mie modalità avverto l’accendersi di una lampadina:  osservando in maniera diversa,  da angoli di visuale diversi mi arricchisco. Già ero arrivata a questa percezione ma l’intensità di oggi è maggiore.

Fra i nuovi termini introdotti da Siemens nel glossario quelli che trovano una speciale risonanza nel qui e ora in me sono: amplificazione; risonanza, sincronizzazione, influenza.

  • Amplificazione: il collegamento di un concetto o insieme di abilità con un altro concetto complementare o insieme di abilità che produce un impatto maggiore di quello che  ogni elemento possa produrre da solo.
  • Risonanza: si ha quando i concetti sono a disposizione per connessione con altri concetti sulla base di qualche elemento di somiglianza o di capacità di connessione. Ad esempio, uno psicologo è in una posizione migliore per comprendere una nuova teoria della motivazione rispetto a  un agricoltore. E , a sua volta,  sarà probabile che un agricoltore possa trovare una maggiore risonanza con un nuovo approccio alla gestione del territoriorispetto adi uno psicologo. Nodi che sono troppo diversi fra loro non potranno   formere una connessione significativa.
  • Sincronizzazione: i nodi / concetti allineandosi ad altri agenti / concetti (le lucciole è un esempio comune).
  • Influenza: Quali concetti o nodi hanno la capacità di impatto su altri? Di quali nodi ci si può fidare? Perché? Che ruolo giocano i singoli nodi  nella produzione di risonanza in più nodi? Quali parole o azioni da parte dei nodi contribuiscono maggiormente  alla formazione di fiducia e alla generazione di influenza?

A beneficio d’inventario per il momento, inserisco altri termini. Li esaminerò in seguito.

  • diffusione dell’informazione
  • Emanare nuovi domini di conoscenza
  • specializzazione di connessioni

Amo l’affermazione The stuff is all connected

trova applicazione non solo nel modo di apprendere e conoscere , va ben oltre. Quando avremo stabilito le connessioni avremo capito ( il mistero del) la vita

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...