#Change MOOC: prossimo avvio

 

Estote Parati: aprirà i battenti il 12 settembre prossimo Change 2011, il nuovo MOOC connettivista

Dall’inizio dell’anno ho creato un nuovo blog che condivido con la mia compagna di banco delle superiori; esso risponde all’esigenza sentita da due amiche che, risiedendo in luoghi diversi, non vogliamo privarci della possibilità di confrontarci e riflettere insieme (in forma privata per il momento); pensiamo che la Rete sia il luogo ideale per poter soddisfare questo nostro desiderio.

Per individuare l’argomento su cui riflettere, per il momento, ci affidiamo alla sorte e da un mazzo di carte ne estraiamo una, su ognuna è scritta una parola o un’intera espressione.

Fino ad ora le carte sono state anticipatrici di eventi o di nuove consapevolezze, l’ultimo input veicolato recita «Tieniti pronto»; immediatamente l’ho associata a Estote Parati, io ho pensato immediatamente al nuovo corso connettivista che incomincerà il 12 settembre prossimo. E in questa direzione ho incominciato a incanalare pensieri ed energie scoprendo cose interessanti prima fra tutte la The MOOC Guide di Downes.

Il ricercatore ha predisposto un sito Google con l’intento di mettere a punto un manuale e guida per la creazione di corsi di Mooc. La guida è in parte descrittiva, in parte normativa. È strutturato come una storia del MOOC, ogni capitolo descrive un’ influenza formativa o un MOOC pionieristico. L’autore si rivolge alle persone che hanno esperienze con MOOCs affinché con le loro storie, suggerimenti e risorse contribuiscano allo sviluppo della guida. Per fare questo basterà inviargli una mail di richiesta di accesso modifica e si otterrà il permesso di modificare. Chiunque potrà visualizzare il libro in corso nel sito, senza che sia richiesto il login.

Letto l’annuncio mi sono chiesta se l’iniziativa sia riconducibile a quella rinvenuta nel post di John Mak Social Media, Google + and the Golden Eggs with MOOC che commentando l’iniziativa di Apostolos Koutropoulos così si esprime

[…] The current MOOC book initiative could also be a wonderful way to document the research done through the collaboration of various scholars, educators and networkers

Proprio allora decisi di contattare con un’ e-mail ad Apostolos Koutropoulos per esprimergli il mio punto di vista in merito, trovando condivisibile ed estremamente interessante l’idea di realizzare un libro.

La sua risposta

[…] I think the idea for a language chapter is really important given that all MOOCs that I know of are in English, but there is a wealth of knowledge and opinion in non-English languages!

mi piacque molto perché riconosce e valorizza una realtà a cui appartengo.

Le domande con cui mi sto confrontando ora sono:

  • Cogliere o no questa opportunità considerata la mia esperienza nei corsi PLENK 2010 e CCK11?
  • Quali aspetti della mia esperienza selezionare e proporre?

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...