#change11 Considerazioni sulla natura delle tecnologie

Il tema affrontato nel corso dell’undicesima settimana di MOOC è «La natura delle tecnologie», facilitatore Jon Dron. Annoto un elemento per me significativo: nonostante l’ argomento sia stato abbondantemente studiato e dibattuto ancora non si è pervenuti a un’univoca definizione di tecnologia.

Trovando l’argomento ostico, probabilmente per i problemi linguistici con i quali mi devo confrontare e aspirando ad un’esposizione esaustiva,  penso sia per me vantaggioso  fissare i punti principali attraverso cui esso è stato sviluppato:

  1. definizione
  2. classificazione
  3. evoluzione

Mentre procedo nella stesura dell’articolo mi chiedo se la difficoltà non sia da attribuire all’iniziale separazione da me operata fra i due ambiti, tecnologia e apprendimento, non avendo ancora attribuito un significato all’argomento.

Dron propone la seguente definizione di tecnologia, mutuata da Arthur (2009): tecnologia è lorchestrazione dei fenomeni di un certo uso; classifica le tecnologie secondo due raggruppamenti: a) tecnologia soft è orchestrazione attiva dei fenomeni da parte di persone; b) tecnologia hard è orchestrazione dei fenomeni incorporati nella tecnologia.

Caratteristiche comuni al primo (a). Soft è duro, è incompleto. Potrebbe essere in parte umano, in parte macchina. Soft è flessibile; consente la creatività. La gente potrebbe avere il controllo su come si usano le cose.

Caratteristiche comuni al secondo (b). Hard è facile, è efficiente. Hard è completo, è fragile, ma potrebbe limitare il cambiamento e la creatività. Se il processo è automatizzato, la gente ha poco controllo su questo processo.

In riferimento all’evoluzionecè da sottolineare che esse derivano dalla combinazione di tecnologie esistenti.

[…] C’è un continuum tra tecnologie hard e soft. Nessuno delle due è buona o cattiva in sé. Il grado di durezza o la morbidezza dipende dalla situazione. Alcune persone trovano un LMS più difficile, ma altri troveranno un MOOC più morbido […] (Jenny)

attraverso edtech

L’operazione, per me affascinante, compiuta da Dron sta nell’ aver osservato che Pedagogia è tecnologia. L’educazione non è forse stata progettata allo scopo di preparare gli individui alla vita sociale (scopo/uso)? Non è forse essa raggiunta attraverso la progettazione degli ambienti in cui l’apprendimento può essere verificato?

È possibile che la difficoltà di molti insegnati a usare le nuove tecnologie sia ricollegabile alla loro riluttanza a percepire il loro mestiere come una tecnologia?

Procedendo  nell’esplorazione dell’argomento affiorano alla memoria le diverse situazioni in cui mi sono sentita vincolata da una tecnologia che mi ha ostacolato nell’apprendimento,  come ho segnalato in più occasioni anche in questo blog; mi vengono in mente i numerosi episodi in cui il computer mi ha detto “no” e mi ha impedito di fare quello che volevo fare; mi vengono in mente anche  i momenti in cui avevo bisogno possedere maggiori abilità per poter utilizzare una tecnologia.

Ammetto che a volte proprio quegli stessi vincoli hanno dato origine a processi creativi permettendomi di arrivare a interessanti soluzioni.

È percò lecito chiedersi come si possono progettare tecnologie per l’apprendimento?

Alla luce di quanto sopra indicato è il caso di  ricordare che una tecnologia non deve essere troppo difficile, non né troppo morbido, basta fornire solo l’impianto.

immagine tratta da slide di J.Dron

Concludo ricordando che l’argomento del post è la tecnologia della quale si sono prese inconsiderate la definizione, la classificazione,l’origine/evoluzione; ci si è interrogato su come si possono progettare le tecnologie per l’apprendimento. Potrebbe essere interessante vagliare le diverse tecnologie di apprendimento conosciute e usate alla luce degli elementi sopra indicati  individuandone gli aspetti positivi e negativi.


One thought on “#change11 Considerazioni sulla natura delle tecnologie

  1. Pingback: GT MOOC Week 12: Advanced Learning Strategies with Clark Aldrich | The Georgia Tech MOOC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...