#change11 – Spigolature

È mia intenzione presentare, e talvolta commentare, l’insieme di notizie minute e sparse, raccolte leggendo il testo della chat dell’evento online che ha avuto luogo il 28 marzo; la sessione si è tenuta in Blackboard Collaborare, relatore Antonio Vantaggiato.

Seguo in differita la sessione e pur comprendendo in modo parziale ciò che avviene sono in grado di capire che si respira un’altra aria rispetto ad alcuni dei precedenti eventi: ho l’impressione che l’atmosfera sia effervescente, che dopo il temporale e i tuoni degli ultimi avvenimenti di cui si conservano tracce qui , qui e qui , l’aria si sia rasserenata e l’energia sia ritornata a scorrere con fluidità.

Mi concentro sulla trascrizione della chat, suggerendo la lettura dell’interessante presentazione di Antonio Vantaggiato di cui segnalo il link.

La persona è decisamente cordiale e simpatica perciò incuriosita e ben disposta esploro i siti in cui è possibile rintracciarlo: il suo blog; il suo giornale (Paper.li);  pagina twitter; progetto 

Spigolature

  1. Rosa Ojeda, ringrazia Antonio, per aver accettato di sostituirla nella settimana corrente. Si dice davvero dispiaciuta di aver declinato l’invito, ma non era in grado di essere pronta.
  2. S Downes accenna al fatto che a Delhi internet ha funzionato male. Collego l’informazione con quello di cui, in più occasioni, Giacomo, mio figlio, mentre si trovava a Pune per lavoro mi ha parlato relativo ai problemi incontrati non solo con la connessione internet ma anche con la rete elettrica che causava non poche interruzioni nel processo produttivo. (A proposito di realtà indiana).
  3. Il 28 marzo è il compleanno di Antonio perciò fioccano gli auguri dei convenuti.
  4. CogDog segnala il corso su cuisi è appena imbattuto: Phonar aperto sulla fotografia, link: http://phonar.covmedia.co.uk
  5. «Ovunque tu sia, la maggior parte delle persone intelligenti lavorano altrove», citazione di Joe Dillon cita Clay Shirky di Here Comes Everybody. È così che conosco conoscere C.Shirky .

  6. «Stiamo solo aspettando che Anya Kamenetz scriva MOOCs e ridefinisca cosa significa “guardare video» (Downes). Mi viene il mente la recensione del libro La Guide Edupunks di Anya Kamenetz letta nel blog di Downes.
  7. «I dittatori di connessioni (Facebook, ecc.)»  (Mark McGuire). È questa un’espressione mai sentita prima.
  8. Si parla di GIS, non sapendo di cosa si tratti controllo su wikipedia; la ricerca mi permette di arrivare al glossario del sistema informativo territoriale. Rimando ad altro momento l’esplorazione dei collegamenti esterni segnalati che mi sembrano interessanti.
  9. «Il m-learning ci ha fatto capire che l’apprendimento è il movimento, la vita e l’autonomia» ( Bernabe Soto).
  10. Il mio sito è il mio libro (Downes).
  11. Disponibilità delle registrazioni delle sessioni EdgeX (Stephen, George, etc) degne di essere ascoltate: http://goo.gl/CvP5B~~HEAD=NNS (Mark McGuire).

Riconoscendo di avere  ancora del lavoro da fare sulle mie capacità di ascolto in lingua inglese, sono consapevole che la partecipazione alla sessione online non è molto efficace per me, tuttavia esprimo la soddisfazione per aver colto  e condiviso notizie minute e sparse ma ugualmente interessanti e significative.

Non è forse vero che la terza lettera di MOOC sta per open/aperto?

Per comprendere pienamente  la domanda si veda l’articolo di Downes L’educazione come piattaforma: l’esperienza MOOC e cosa possiamo fare per renderlo migliore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...